Saturday, 7 April 2012


Bentrovati, branco di illetterati che fingono di leggere e gradire le perle di sapere che dispenso bisettimanalmente. Sono il professor Aristide Maria Verdirame, e, come se non lo sapeste, sono qui con quell'ingrata di Brigida a condurre
COGLIONI DI MULO
e altre meraviglie della natura
L'orrida bestia per cui millanterete gradimento quest'oggi è un supplizio ed un tormento per chiunque abbia un giardino, un orticello, o persino una donna da difendere: parlo del temibile ornitorinco volante del Peloponneso. In foto potete ammirare la faccetta di merda di Papadopoulos Boris, tanto simpatico al vedersi quanto carogna nell'anima, e qui vi spiegherete tutti il mio astio odierno. Il Papadopoulos, infatti, è uno dei tanti ornitorinchi usati dal governo greco come postino celere, data la sua abilità e rapidità nei cieli (molti però ricorderanno il loro impiego in tristi pagine di storia come i bombardamenti in Tracia). L'ho accolto come un figlio in casa mia, quando mi ha consegnato un pacco di vibratori ellenici speditomi dl mio compare Dimitri Elefteropoulos, e quello, approfittando del momento in cui sono andto a fargli un té per rifocillarlo, cosa fa? Mi si tromba al volo Brigida. Capirai, direte voi, fosse il primo.
Sì, ma andando via mi ha fatto cadere uno stronzo di dimensioni ragguardevoli proprio sulla spalla destra, e quando è troppo è troppo.
Brigida, lo schioppo!

No comments:

Post a Comment

Post a Comment